La fatturazione elettronica in Albania, un cambiamento necessario

October 17, 2019

Dal 31 luglio di quest’anno l’Albania si sta preparando ad un importante cambiamento, quello dell’introduzione della fatturazione elettronica nei rapporti tra i soggetti obbligati alla fatturazione.

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze Albanese ha aperto un imponente processo di consultazione con tutti i gruppi di interesse, cercando di individuare i pro e i contro del disegno di legge. Un tale processo di consultazione non si vedeva da anni e questo dimostra ancora una volta l’importanza del progetto. La futura legge regolerà e sancirà l’obbligo di emettere fattura elettronica, i soggetti obbligati e il contenuto della fattura.

L’informatizzazione del sistema sarà di aiuto anche nel processo di sburocratizzazione che vede coinvolta da anni tutta la Pubblica Amministrazione del paese. L’Albania è un paese giovane e la comunicazione con la PA avviene nella maggior parte attraverso le nuove tecnologie e internet. Come dichiarato anche dal Ministro dell’Economia nei giorni scorsi, il 92% delle richieste di comunicazione con l’Agenzia delle Entrate si perfeziona tramite i canali informatici, per cui, un adeguamento alla normativa proposta non sarà affatto difficile per gli utenti.

Durante il mese di agosto ci sono state decine di incontri e consultazioni tra il Ministero del Economia e gli stakeholders, come l’Associazione Albanese delle Banche, il Consiglio degli Investimenti e i rappresentanti del settore della Tecnologia e dell’Informazione. Inoltre, i vari ordini professionali, come quello dei commercialisti, hanno invitato i propri associati ad inviare per iscritto proposte e suggerimenti in modo da rappresentare tutto al Ministero nel più breve tempo possibile.

Il termine iniziale imposto dal disegno di legge era la creazione di un sistema di fatturazione elettronica tra le imprese e i consumatori a partire dal 1’ gennaio 2020, per continuare con l’informatizzazione di tutti i rapporti tra le imprese e tra le imprese e la PA obbligatoriamente dal 1’ gennaio 2021.

Attualmente, come annunciato in una delle ultime dichiarazioni del Ministro dell’Economia, Dott.ssa Anila Denaj, si stanno testando le varie piattaforme on-line coinvolte nel processo di “fiscalizzazione”. Purtroppo, ed a seguito di un incessante coinvolgimento di tutte le parti direttamente interessate, come le società che svilupperanno i software, è stato deciso lo slittamento del primo termine di entrata in vigore dal 1’ gennaio al 1’ marzo 2020, mentre quello relativo alle imprese vede come limite attuativo la meta del 2021.

Non si può negare la portata storica di questo processo e, non esagero nel definirlo uno dei cambiamenti più incisivi delle riforme intraprese negli ultimi anni.

Uno dei problemi più grossi che si affrontano quando si presenta il sistema paese agli investitori stranieri è quello della corruzione e della informalità, fattori che giocano a sfavore di un’economia di mercato e della concorrenza leale tra le imprese.

Tra gli obbiettivi contenuti nella nota esplicativa che accompagna il disegno di legge sono quello della minimizzazione dell’economia informale e la lotta contro la corruzione della Pubblica Amministrazione.

Inoltre, si vuole con questa novità normativa identificare in modo più efficace l’evasione creando l’ambiente giusto per la lotta al riciclaggio del denaro sporco. È innegabile che la informatizzazione dei processi di fatturazione avvicinerà di più l’Albania all’Europa e agli standard richiesti per la sua adesione nella Comunità Europea.

L’introduzione di un sistema tutto informatizzato comporterà per le imprese, specie quelle piccole, costi ulteriori di adeguamento ed utilizzo del sistema. È, pero, opinione di chi scrive che i cambiamenti sono necessari se si vuol dare un colpo decisivo all’economia informale presente nel paese ed alla corruzione che aggrava la crescita economica da anni.

Per dirla con una metafora; non si può attendere l’aumento delle vendite delle auto per costruire nuove autostrade. L’automatizzazione dei processi semplificherà i rapporti tra le aziende, tra le aziende e i privati e tra le aziende e la PA. In questo modo si genererà un valore aggiunto che andrà a sommarsi alla crescita economica già in atto in Albania.

 

Tratto da https://www.albanianews.it/notizie/economia/fatturazione-elettronica-albania

Please reload

Featured Posts

Trust discrezionale e sub trust Aspetti civilistici e fiscali

August 26, 2017

1/1
Please reload

Recent Posts

June 11, 2019

Please reload

Archive
Please reload

© 2017 by  AIS Consultants LLC